Jump to content

Il "vero" motociclista, chi è costui? Dite la vostra


Guest
 Share

Recommended Posts

Prendo spunto da alcune affermazioni ricorrenti sul web (nella stragrande maggioranza dei casi banali ed incoerenti) per stimolarvi sul cosa determini o meno l'essere "vero" motociclista (come se ne esistesse uno falso, boh).

Chi è per voi colui che può fregiarsi di tale aggettivo? Contano i km che si percorrono in un anno, le moto possedute, i trofei vinti oppure è la passione a far la differenza? Il cambio automatico è da "vero" rider? Uscire d'inverno con il coprigambe abbassa la scala di autenticità? Uscire e fermarsi al baretto col nuovo acquisto di tendenza equivale a tirare la staccatona alla San Donato?

Per me la risposta è molto semplice, scontata: quel che fa la differenze è il rispetto. Sempre.

Link to comment
Share on other sites

17 minuti fa, Gia' dice:

Prendo spunto da alcune affermazioni ricorrenti sul web (nella stragrande maggioranza dei casi banali ed incoerenti) per stimolarvi sul cosa determini o meno l'essere "vero" motociclista (come se ne esistesse uno falso, boh).

Chi è per voi colui che può fregiarsi di tale aggettivo? Contano i km che si percorrono in un anno, le moto possedute, i trofei vinti oppure è la passione a far la differenza? Il cambio automatico è da "vero" rider? Uscire d'inverno con il coprigambe abbassa la scala di autenticità? Uscire e fermarsi al baretto col nuovo acquisto di tendenza equivale a tirare la staccatona alla San Donato?

Per me la risposta è molto semplice, scontata: quel che fa la differenze è il rispetto. Sempre.

Si ok il rispetto va bene ma almeno una moto ci vuole....

Edited by wuglys
  • Like 1
  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

Comunque ho riflettuto un po' su questa cosa, mi stavano venendo molte considerazioni, ma in ultima istanza penso che la discriminante tra il "vero" ed il "finto" motociclista sia qualora la spinta ad andare in moto venga più dal piacere che ne provi tu, o dallo status/apparenza che credi che ti dia la cosa. 

Secondo me sei un vero motociclista se ti alzi alle 5 del mattino il fine settimana per farti una girata in moto perché lo preferisci di gran lunga rispetto al dormire; se impieghi le vacanze estive per farti un viaggio in moto perché la cosa ti dà gioia e non perché pensi che faccia figo raccontarlo; se ti fermi ad aiutare un compare motociclista in panne sul ciglio della strada perché ti immedesimi nei suoi panni e non perché pensi che la cosa ti esimi dall'andare in chiesa la Domenica (tipo @Reeko81, vero? EmojiSmiley-14:); se sei giovane e squattrinato, hai 10 € di budget per il fine settimana, e non hai il minimo dubbio sull'investirli in benzina anziché in due birre al bar.  Il resto è prevalentemente questione di disponibilità economica. Chiaramente adesso da giovane single con un buono stipendio appaio un motociclista più figo, con moto top di gamma per andare in qualsiasi condizione, in qualsiasi continente, abbigliamento tecnico appropriato eccetera. Però sono altrettanto motociclista di quando da ventunenne squattrinato giravo con un bidone di Honda del 1981 da 1000 € perché almeno l'assicuravo con 80€, stivali cinesi comprati al mercato a 50€, ed in caso di pioggia... @Gia' si ricorda bene come mi presentavo un tempo in pizzeria in caso di pioggia. Però via ogni sera dopo lavoro a cercare di capire se si potesse piegare sulle strade del Chianti anche quel coso (ovviamente sacrificando la birra della sera perché il budget me l'ero bruciato in benzina).

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

46 minuti fa, wuglys dice:

Si ok il rispetto va bene ma almeno una moto ci vuole....

Parole sante EmojiSmiley-04: ma davo per scontato che almeno una sella e due ruote motorizzate sotto le chiappe bisognava averle per default

Link to comment
Share on other sites

23 minuti fa, Camillo dice:

Comunque ho riflettuto un po' su questa cosa, mi stavano venendo molte considerazioni, ma in ultima istanza penso che la discriminante tra il "vero" ed il "finto" motociclista sia qualora la spinta ad andare in moto venga più dal piacere che ne provi tu, o dallo status/apparenza che credi che ti dia la cosa. 

Secondo me sei un vero motociclista se ti alzi alle 5 del mattino il fine settimana per farti una girata in moto perché lo preferisci di gran lunga rispetto al dormire; se impieghi le vacanze estive per farti un viaggio in moto perché la cosa ti dà gioia e non perché pensi che faccia figo raccontarlo; se ti fermi ad aiutare un compare motociclista in panne sul ciglio della strada perché ti immedesimi nei suoi panni e non perché pensi che la cosa ti esimi dall'andare in chiesa la Domenica (tipo @Reeko81, vero? EmojiSmiley-14:); se sei giovane e squattrinato, hai 10 € di budget per il fine settimana, e non hai il minimo dubbio sull'investirli in benzina anziché in due birre al bar.  Il resto è prevalentemente questione di disponibilità economica. Chiaramente adesso da giovane single con un buono stipendio appaio un motociclista più figo, con moto top di gamma per andare in qualsiasi condizione, in qualsiasi continente, abbigliamento tecnico appropriato eccetera. Però sono altrettanto motociclista di quando da ventunenne squattrinato giravo con un bidone di Honda del 1981 da 1000 € perché almeno l'assicuravo con 80€, stivali cinesi comprati al mercato a 50€, ed in caso di pioggia... @Gia' si ricorda bene come mi presentavo un tempo in pizzeria in caso di pioggia. Però via ogni sera dopo lavoro a cercare di capire se si potesse piegare sulle strade del Chianti anche quel coso (ovviamente sacrificando la birra della sera perché il budget me l'ero bruciato in benzina).

Disamina ineccepibile @Camillo

Link to comment
Share on other sites

stavo per scrivere la stessa cosa di Camillo, quindi la riporto: "la discriminante tra il "vero" ed il "finto" motociclista sia qualora la spinta ad andare in moto venga più dal piacere che ne provi tu, o dallo status/apparenza che credi che ti dia la cosa", questo per me è essere motociclista! poi ci sono varie sfumature di motociclisti, quello fedele e rispettoso, lo stronzo, l'arrogante, quello con un buon gusto e quello tamarro ecc ecc li poi è lo specchio della vita, ma il vero motociclista è colui che prova goduria ad abbassare la visiera e mettersi in equilibrio sulle due ruote... staccando la mente dai pensieri, o concentrandosi su uno ..

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Il rispetto in primis. Rispetto d'aggregazione, rispetto delle differenze di gusti e stili, rispetto delle regole civili, che si sia in sella oppure no.

Poi certo i km fanno esperienza ma anche per chi ne fa pochi come me, ritengo che  poco importi in termini di accettazione, valori ed amicizia.....anche con chi non ha una Ducati!EmojiSmiley-05:

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Il vero motociclista.....è una domanda molto interessante! Bravo Già! ?

In realta credo che il vero motociclista sia chiunque si senta veramente "completato" anche solo dal fatto di saperla ferma in garage...

Aggiungo comunque, che a mio avviso, il vero motociclista non ha brand, non discrimina, non sente necessità di aggregazione o condivisione, non è necessariamente legato a grandi imprese.... Però sempre a mio avviso, quello si, il vero motociclista ha alle spalle una vita vissuta sulle 2 ruote, un veterano dei passi, in sostanza uno che ha molto da raccontare avendo assaporato anni e anni sulle 2 ruote.... Più che vero motociclista credo sia il "motociclista che merita rispetto assoluto"! Chissà perché mi viene in mente Valerio @daigas.... Un uomo che è un esempio di motociclismo per tutti noi! 

Tutto il resto sono puttanate da bar...?

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

36 minuti fa, OTTAGONO FURIOSO dice:

Il vero motociclista.....è una domanda molto interessante! Bravo Già! ?

In realta credo che il vero motociclista sia chiunque si senta veramente "completato" anche solo dal fatto di saperla ferma in garage...

Aggiungo comunque, che a mio avviso, il vero motociclista non ha brand, non discrimina, non sente necessità di aggregazione o condivisione, non è necessariamente legato a grandi imprese.... Però sempre a mio avviso, quello si, il vero motociclista ha alle spalle una vita vissuta sulle 2 ruote, un veterano dei passi, in sostanza uno che ha molto da raccontare avendo assaporato anni e anni sulle 2 ruote.... Più che vero motociclista credo sia il "motociclista che merita rispetto assoluto"! Chissà perché mi viene in mente Valerio @daigas.... Un uomo che è un esempio di motociclismo per tutti noi! 

Tutto il resto sono puttanate da bar...?

c'è anche il motociclista che non ha un cazzo da fare tranne che andare in moto :D e allora vai di passi , di montagne di viaggi e via discorregge

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Sono d’accordo che l’esperienza su due ruote sia un fattore da tenere in considerazione così come pure il sentirsi completato. Diciamo che ci sono dei parametri oggettivi ed altri più romantici, ispirazionali, passionali. Ovviamente @daigas è uno degli esempi positivi di riferimento

Link to comment
Share on other sites

16 ore fa, OTTAGONO FURIOSO dice:

Il vero motociclista.....è una domanda molto interessante! Bravo Già! ?

In realta credo che il vero motociclista sia chiunque si senta veramente "completato" anche solo dal fatto di saperla ferma in garage...

Aggiungo comunque, che a mio avviso, il vero motociclista non ha brand, non discrimina, non sente necessità di aggregazione o condivisione, non è necessariamente legato a grandi imprese.... Però sempre a mio avviso, quello si, il vero motociclista ha alle spalle una vita vissuta sulle 2 ruote, un veterano dei passi, in sostanza uno che ha molto da raccontare avendo assaporato anni e anni sulle 2 ruote.... Più che vero motociclista credo sia il "motociclista che merita rispetto assoluto"! Chissà perché mi viene in mente Valerio @daigas.... Un uomo che è un esempio di motociclismo per tutti noi! 

Tutto il resto sono puttanate da bar...?

Tutto vero...però io le eliche le vedo meglio sulle barche EmojiSmiley-23:EmojiSmiley-106:

  • Haha 1
  • Sad 1
Link to comment
Share on other sites

18 ore fa, Popoman dice:

Francamente non mi sono mai soffermato a pensare se io sia un vero motociclista o meno: la gente mi giudichi come vuole, il problema è loro, non mio.

Visto che sono stato criticato in forma privata e tramite emoji, spiego meglio: io mi sentivo motociclista pure quando ordinai la prima moto (un Monster, nel 2004) e mentre giravo in macchina facevo il suono degli scarichi con la bocca, pregustando il momento di poterci finalmente girare.

Valerio, come detto è il paradigma perfetto del motociclista: bravo a guidare, con la passione per curve e per i viaggi, e con quella punta di edonismo che il motocicilsta dovrebbe sempre avere.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

19 minuti fa, Popoman dice:

Valerio, come detto è il paradigma perfetto del motociclista: bravo a guidare, con la passione per curve e per i viaggi, e con quella punta di edonismo che il motocicilsta dovrebbe sempre avere.

Nel senso che gli piace il marito di Diletta? EmojiSmiley-79:

Edited by wuglys
  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

ci sono differenti interpretazioni dettate dall'esperienza di chi parla, alcuni considerano il fatto d'andare sempre forte altri la capacità di riparare la moto altri ancora i Km percorsi sempre ed in qualsiasi condizione , altri appunto le moto possedute per me è un mix di tutte queste cose con i dovuti limiti perché , come dicono dalle parti di Cioppino : " nessuno nasce imparato " la passione è come il grana sugli spaghetti fa da collante per tutti gli ingredienti 

ognuno si vive la moto come meglio crede l'importante è usarla 

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Il 18/12/2017 at 13:05, Jägermeister dice:

Motociclista è colui che si sente  motociclista ??

vero,

alcuni anni fa, in cima passo di bocca serriola, un ragazzino con a fianco il suo scuterino , salutava con la mano tutti i motociclisti che passavano

ecco così ...cresce un vero motociclista

 

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use Privacy Policy We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.