Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'bmw'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Welcome
    • Introduction
    • Communication
    • Sportclassic pub
  • Events
    • Official Meetings
    • Unofficial Meetings
    • Travels
  • Motorbikes
    • GT 1000
    • Sport
    • Paul Smart
    • Other classic bikes
  • Workshop
    • Maintenance and tuning on your own garage
    • Official workshops
  • Market
    • Sales
    • Purchases
    • Tips for shopping around
  • Apparel
    • Helmets
    • Jackets, suits, trousers, gloves, accessories
    • Footwear
  • Sportclassici zeneixi's Benvenuti
  • Sportclassici zeneixi's Discussioni
  • Sportclassici Lùmbard's Birrette Milanesi

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


About Me

Found 3 results

  1. Buongiorno a tutti, un paio di voi la conosceranno già tramite FB o Insta. Posto anche quì gli updates chè stò effettuando sulla mia BMW R100RS del`82 acquistata nell`ultimo autunno. Tutto è partito da quì. Tramite un conoscente ho saputo della vendita e ho fissato l`appuntamento per andare a guardarla. La moto era gìà modificata da Scrambler. Anno 82 con soli 23000km percorsi e di seconda mano, per mè la perfetta base per fare il Cafe Racer avuto in mente.
  2. ma solo io la trovo bellissima??? provai la NineT normale un paio di anni fa e rimasi colpito ovviamente dal motore, la posizione di guida comoda, la frenata... non mi erano piaciute molto alcune finiture e la forcella veramente scadente a mio avviso... ma questa sotto a me piace assai!
  3. Questo weekend mi sono fatto un'esperienza bellissima sui monti a nord di Dubai, nella regione di Hatta: il BMW Offroad Training ufficiale. Si è trattato del primo training offroad certificato BMW in Medio Oriente, e sono stato invitato a partecipare da un mio amico che ha aperto la scuola, sia per onroad che offroad. Essendo sempre stato incuriosito dal GS, ed avendo sempre desiderato fare un corso di guida in moto, ho colto al volo l'occasione, per imparare qualcosa e potere al contempo esplorare il pieno potenziale di quella che è forse la famiglia di moto più discussa, ed al contempo più stimata sul mercato. Ho avuto in dotazione Sua Maestà il 1200 (gli altri partecipanti al corso avevano l'800, mentre gli istruttori il 1200), ed è stato straordinario. Per arrivare al luogo in cui si svolgeva il training abbiamo fatto circa 200 km di asfalto, con una 40ina di km di belle curve, sulle quali ho avuto il piacere di tirare il collo al GS andando avanti con l'istruttore onroad (che è il mio amico proprietario della scuola; ha completato tutti i livelli di corso offroad, ma per ora è solo certificato onroad). Sono rimasto impressionato dalla facilità, dalla potenza e dalla sicurezza di quella moto. Alla quinta curva sfioravo già il suolo coi cilindri, la gomma on/off completamente chiusa (Michelin Anakee 3, per la cronaca). Ho al contempo però avuto la stessa impressione ricevuta quando ho guidato dei Multistrada 1200: per avere le stesse emozioni che provi con la Sportclassic ad una media di, diciamo, 70 km/h, devi tenere una media di 90 km/h. La sicurezza è probabilmente comunque superiore con un GS/MTS a velocità più elevata, però su strada godo di più con una moto dura, impegnativa, che ti dia l'idea di andare forte quasi solo nelle tue mani. Detto ciò, di nuovo, sono impressionato da cosa faccia quella moto su strada, con quale straordinario comfort (ero peraltro in completo da motocross - vestito così con la GT sarei arrivato a stento al bar), e con quale semplicità. Non devi neanche imparare a portarla: si spiega lei da sola in pochi minuti. Anzi, aggiungo che ho finito di lavorare alle 2:30 di mattina e mi sono dovuto alzare alle 5:30 per andare alla scuola a ritirare la moto... Quindi se sono riuscito a capirla in versione zombie, deve essere davvero facile. Ma arriviamo al bello: il training. L'istruttore era in realtà... Una istruttrice! Si trattava di una graziosa ragazza inglese di 30 anni (ho mandato la foto a Ivan che ha risposto con un semplice "innamorato"), che corre in enduro e con i GS da anni, e da un annetto fa l'istruttrice assieme al suo ragazzo, un francese considerato a quanto pare uno dei migliori conducenti di GS al mondo (con una buona carriera agonistica tuttora in corso). Hanno restaurato assieme una casa colonica verso Montpellier, dove tengono i corsi BMW ufficiali in estate, e fuori stagione vanno a tenere corsi a giro per il mondo: fino ad un mese fa in Giappone, ed ora a Dubai. Lui ha un braccio rotto, quindi non era lì in veste di istruttore, bensì solo di portatore di simpatia e fotografo, però in realtà è stato prodigo di consigli straordinari. La cosa notevole è che sono entrambi bassi e mingherlini, a differenza di quanto si potrebbe immaginare parlando di veterani del GS (anche perché obiettivamente dall'alto dei miei 190cm con braccia e gambe ben allenate da palestra e motocross ero molto avvantaggiato rispetto agli altri partecipanti nel gestire una moto così grossa e pesante). Abbiamo iniziato in un largo piazzale sterrato, con birilli e affini, per imparare le basi della tecnica di guida in fuoristrada per moto adventure. Per me è stata una rivelazione, nonché una sfida: mi reputo un motociclista stradale ed un endurista abbastanza esperto, ma la guida in fuoristrada di una moto adventure è una cosa totalmente a sé. Non direi neanche che sia una via di mezzo tra le due cose: piuttosto, come ci diceva l'istruttrice, è fondamentalmente trial, ma con una moto 5 volte più grossa. La cosa più interessante, ad esempio, è la gestione del peso corporeo. Abbiamo fatto degli esercizi che non avrei mai creduto di riuscire a fare: cerchi completi con il manubrio in posizione "full lock" con una mano sola entro un diametro di meno di 4 metri, slalom con i birilli distanti appena più della lunghezza della moto... E per fare queste cose, ad esempio, è ovviamente impensabile tenere il peso all'interno della moto come su strada, perché semplicemente cadi come una pera cotta... E nemmeno puoi pensare di curvare di potenza in derapata, seduto sul serbatoio e con la gamba interna tesa, come faccio con il KTM 450. Devi dunque stare in piedi - sempre - e piegare la moto a interno curva, mentre col il peso ti sposti totalmente all'esterno. Per girare su te stesso, addirittura, devi poggiare il ginocchio sul cilindo esterno. Affascinante, incredibile, e molto bello poter sperimentare tutto ciò con una moto da 20mila euro non tua (io non sono mai caduto nel corso del weekend, ma un altro partecipante è caduto circa 25 volte, ed un mio amico addirittura oltre 30 - con le moto pressoché indenni!). Un'altra cosa sconvolgente è stata l'efficacia dell'ABS offroad: avendo battuto tante musate in vita mia a causa di ruote anteriori bloccate, c'è voluto il sorriso più grazioso della signorina per convincermi a fidarmi e accelerare in pieno, per poi tirare a fondo d'improvviso la leva del freno sullo sterrato. Ma quando lo ho fatto, il bestione da 250 Kg si è fermato in pochi metri (per l'esattezza 18 da una velocità di 50 km/h, ribadisco, sullo sterrato!). Nel pomeriggio abbiamo cominciato a mettere in pratica quanto imparato con una "gita in montagna". Mi sono divertito tantissimo: ormai assuefatto all'adrenalina del 450 da cross urlante che ti strappa le braccia, è stata un'emozione scoprire sterrati di montagna con Sua Maestà il GS, in prima o seconda. Si tratta veramente di un altro modo di vivere la moto; pur concentrato per non beccare un masso che butterebbe in terra te e la moto, ti godi veramente la natura ed il paesaggio. La notte poi abbiamo dormito in tenda, con barbecue e tanti racconti di moto, ed il giorno dopo abbiamo replicato il programma: esercizi la mattina, ed una lunga escursione al pomeriggio, su terreni sempre più impegnativi, per poi rientrare in tarda serata a Dubai. Esperienza veramente splendida, non posso che raccomandare una cosa affine (Ducati organizza corsi simili con i Multistrada Enduro al Castello di Nipozzano). Non dico che mi stia venendo voglia di comprare un GS, penso che a 28 anni io preferisca mantenere l'adrenalina pura di un GT (che a priori, anche prendendo un GS, non venderei mai) associata a quella di un KTM specialistico ed urlante. Però... CHE MOTO PAZZESCA! Agevolo una foto di me tra i monti con la bestia, ed un paio durante le spiegazioni (così vedete la signorina). Ho anche filmato/fatto filmare un sacco con GoPro e drone, appena faccio un montaggio carino lo posto.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use Privacy Policy We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.